Abbazia S. Eutizio: firmato il contratto per l'avvio dei lavori

03 Ottobre 2022

È stato firmato ioggi,  3 ottobre 2022,   il contratto per l'avvio dei lavori di ricostruzione  dell’abbazia di Sant’Eutizio, nel comune di Preci, devastata dagli eventi sismici del 2016.

Il contratto è stato firmato  dall’arcivescovo di Spoleto-Norcia mons. Renato Boccardo e da Enzo Falcini della ditta C.E.S.A. di Città di Castello, capogruppo del raggruppamento d'impresa che ha vinto la gara di appalto insieme  insieme alla Tecnostrade srl di Perugia.

Presenti  anche il Vice Commissario - Presidente della Giunta Regionale dell’Umbria Donatella Tesei, l’ing. Fulvio Soccodato sub commissario alla ricostruzione, l’ing. Stefano Proietti Nodessi direttore dell’ufficio speciale alla ricostruzione dell’Umbria, Massimo Messi sindaco di Preci ed altre autorità civili, religiose e militari oltre a diversi fedeli. 

Entro il mese di ottobre ci sarà l’altro atto formale dopo la firma del contratto che è la consegna del cantiere, cui seguirà immediatamente l’avvio dei lavori per il recupero della chiesa che verrà restaurata dal punto di vista statico e funzionale. Per l'intervento sono stati stanziati 5,3 milioni di euro. 

Per la ricostruzione dell'abbazia è stata emanata dal Commissario straordinario una apposita ordinanza speciale, la n. 10/2021, finalizzata ad accelerare l'attuazione degli interventi di ricostruzione dell'abbazia e del complesso monastico oltre che per intervenire sulla rupe e il cimitero che sovrasta la chiesa. 

Nel corso deglli interventi, sia l'arcivescovo Boccardo che il sindaco Messi, hanno ringraziato la struttura del Commissario e  anche la presidente Tesei  ha voluto sottolineare che questo importante risultato è il frutto di un  grande lavoro di squadra. Per l’ing. Nodessi, direttore dell'USR  Umbria, finalmente 'sono finite le carte ed ora inizia la parte del mattone' in uno dei complessi monastici più antichi in Italia 

Alla firma del contratto è stata riportata anche la pietra dell’Abbazia benedetta da Papa Francesco lo scorso 17 settembre, simbolo della ricostruzione dell’intero complesso.

Data: 
Lunedì, 3 Ottobre, 2022